BIOGRAFIA

Luigi  Santo – Tromba

Inizia gli studi musicali al Conservatorio di Musica di Cosenza; contemporaneamente frequenta la Facoltà di Ingegneria all’Università della Calabria. Si diploma in Tromba con Giuseppe Zanfini, perfezionandosi poi a Parigi con Pierre Thibaud. Successivamente incontra il celebre Timofei Dokshitser con il quale scopre ed approfondisce il repertorio romantico russo.  Inizia la carriera orchestrale con enti importanti quali Accademia Santa Cecilia di Roma, Teatro Massimo di Catania, Orchestra Sinfonica Abruzzese, Orchestra Regionale della Toscana sotto la guida di Giuseppe Sinopoli, George Pretre ed altri illustri direttori. Poco prima della Laurea in Ingegneria Idraulica lascia gli studi universitari per dedicarsi completamente alla vita musicale. Comincia un’intensa collaborazione con David Short, grazie alla quale effettua numerosi concerti per ensemble di ottoni, oltre che importanti registrazioni per la RAI. Inizia la carriera solistica tenendo concerti in Europa, Stati Uniti ed Asia, in prestigiose sale quali la “Ramsey Concert Hall”, Georgia University, Athens(USA); “Sala Rimskij-Korsakov”, San Pietroburgo; Teatro di Magnitogorsk (RUSSIA), “Sala Segovia”, Linares(SPAGNA); Espace Bernanos, Parigi(FRANCIA). Nel 2006 ha tenuto la prima esecuzione in Italia del Concerto di Dmitrij Shostakovich n.1 in do minore, op. 35 nella versione curata dal grande Timofei Dokshitser, poi replicata in Europa e Stati Uniti. Nel 2008 esegue la I italiana della Sonata per tromba e pianoforte del compositore newyorkese Eric Ewazen. Dall’importante incontro con il famoso Fred Mills nasce una collaborazione che durerà fino alla scomparsa prematura del genio canadese e che porterà a produrre 2 CD, “Fred&Friends” e “Tubilustrium” oltre ad una serie di spettacolari concerti da solista con orchestra di ottoni diretta dallo stesso Fred Mills. Autore di musiche per quintetto di ottoni pubblicate da Gerard Billaudot Editeur e Editions Marc Reift. Docente di Tromba presso il Conservatorio di Musica di Matera, Luigi Santo suona strumenti Stomvi. Da oltre 20 anni la sua attività artistica coincide col Duo Pitros, formazione da camera tromba e pianoforte, assieme alla pianista Daniela Gentile.

Daniela Gentile – Pianoforte

Diplomata nella Scuola di Pianoforte del maestro Lethea Cifarelli presso il Conservatorio di Musica “A.Casella” di L’Aquila, riportando il massimo dei voti e lode. Ha preso parte al Corso di perfezionamento pianistico tenuto presso la Julliard School negli Stati Uniti con il maestro David Rose ed in Francia con il maestro Bouquete, inoltre ha eseguito un master di perfezionamento pianistico con il maestro Bruno Canino ed un Corso di perfezionamento pianistico con il maestro V. Voskobojnikov. Ha eseguito registrazioni per le maggiori emittenti radiotelevisive (Raidue, Raitre). Ha tenuto concerti organizzati da istituzioni musicali ed enti pubblici in molte città italiane e straniere, eseguendo musiche dei più famosi compositori come Liszt, Chopin, Mozart, Beethoven ecc. Ha svolto tournée in Russia, Stati Uniti, Spagna, Slovenia, Romania, Moldavia, Grecia, Germania, Francia, Turchia, ha suonato nel Teatro Nazionale di Lagos in Nigeria e ad Accra nel Ghana. Oltre che da solista si esibisce con varie formazioni cameristiche, spaziando con repertori che vanno dai classici fino a prime esecuzioni di compositori contemporanei. E’ docente di pianoforte nel Conservatorio di Musica di Bari.

DUO PITROS

Il Duo Pitros, in 20 anni di attività, ha tenuto concerti in Europa, Asia ed America. All’attivo oltre 500 concerti. Si è esibito in importanti sale da concerto; tra queste “Ramsey Concert Hall” della Georgia University di Athens(USA); “Sala Rimskij-Korsakov” di San Pietroburgo; Teatro di Magnitogorsk (RUSSIA), la celebre “Sala Segovia” di Linares(SPAGNA); festival di Bergen(NORVEGIA); Espace Bernanos di Parigi(FRANCIA). Nel 2006 ha tenuto la prima esecuzione in Italia del Concerto di Dmitrij Shostakovich per Tromba-Pianoforte e Orchestra, nella famosa versione inedita curata dal grande Maestro Russo Timofei Dokshitser, replicata poi in Europa e negli Stati Uniti. Nel 2008 esegue la I italiana della Sonata per tromba e pianoforte del compositore newyorkese Eric Ewazen. Il Duo Pitros ha in repertorio ben 15 programmi diversi con musiche(oltre 70 composizioni) che spaziano dal periodo romantico russo alla tradizione eclettica americana.

Il “Duo Pitros” nasce con l’idea di raccontare paesaggi sonori che, attraverso l’uso delle molteplici caratteristiche dei due strumenti(tromba e pianoforte), permettono di imbastire una ragnatela su cui interpretare il vastissimo repertorio che è stato scritto per questa formazione. Capaci di trasmettere l’atmosfera giusta, il Duo coinvolge emotivamente il pubblico con un viaggio nel tempo; il loro repertorio spazia dal periodo romantico dell’800 russo fino all’amato periodo americano con Gerswhin e Bernstein, non disdegnando autori contemporanei. Il modo di porgersi e donare le proprie emozioni, li rendono artisti sensibili e quindi apprezzati ed amati dal pubblico.


“dalle mani magnifiche del cuore bianco e nero, sei percorso nobile strumento che stai dentro le labbra del signore dorato; il tocco è bianco come quello di una corda che vibra”


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: